Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia-

Sito della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Bergamo e Brescia-Emergenza Sisma




[ Torna su ]

Emergenza Sisma

pagina di informazione in merito al sisma che ha colpito parte del territorio di competenza di questo Ufficio

per segnalazioni inviare una mail a:

sisma.brescia@beniculturali.it


danni edificio

COMUNICATO STAMPA

SISMA NORD ITALIA 2012 - MONITORAGGIO SUI BENI CULTURALI E COORDINAMENTO DELLE FASI EMERGENZIALI IN LOMBARDIA


In considerazione della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 22 maggio 2012 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza degli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Mantova, il Direttore Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Lombardia, Caterina Bon Valsassina, ha istituito la struttura organizzativa attivata per fronteggiare l'emergenza del sisma e per effettuare il coordinamento ed il monitoraggio delle diverse fasi emergenziali connesse alla salvaguardia del patrimonio culturale in Lombardia.

La Direzione regionale è la struttura territoriale del MiBAC che, in stretto collegamento con l'unità di coordinamento nazionale, opera in sinergia con le strutture territoriali deputate agli interventi in emergenza (Prefetture, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Enti locali) sia per le comunicazioni relative ai danni subiti durante il sisma del 2012 che per i successivi interventi (rilievo e messa in sicurezza) in particolare nel territorio di Mantova che è stato significativamente coinvolto nel sisma, per fortuna senza perdite umane. Il nucleo opere provvisionali dei vigili del fuoco ha il centro operativo a Bologna e da lì opererà anche nella provincia di Mantova.

"Oltre ai danni al Museo di Palazzo Ducale a Mantova - spiega il Direttore regionale, Caterina Bon Valsassina - dove i vigili del fuoco il 30 maggio hanno dato l'agibilità per l'apertura di alcuni dei locali, degli uffici e del Museo, chiusi cautelativamente il giorno stesso del sisma, si contano già molte segnalazioni di danni soprattutto nelle chiese e 30 dipinti, provenienti dalle chiese danneggiate di Poggio Rusco, Magnacavallo, San Giovanni del Dosso, recuperate dai funzionari della Soprintendenza ai Beni Storici e Artistici di Mantova insieme ai vigili del fuoco e al Nucleo Tutela Carabinieri di Monza, sono stati ricoverati a Palazzo Ducale di Mantova. In questo momento è importante anche vigilare per evitare la dispersione delle opere d'arte e degli archivi parrocchiali e comunali dove è registrata e testimoniata la storia delle persone."

Il piano di lavoro è impegnativo e di lungo respiro determinata anche dalla situazione dinamica del sisma. Ci saranno i sopralluoghi da effettuare con esperti del Ministero, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile, delle Diocesi e degli Enti locali per verificare l'agibilità degli edifici e lo stato di conservazione dei beni e degli interventi di messa in sicurezza dei beni, compresa la loro allocazione in luoghi sicuri ed idonei. Successivamente alla ricognizione dei danni subiti si procederà con gli interventi di recupero e di ricostruzione.

IL DIRETTORE REGIONALE, Caterina Bon Valsassina
Milano, 4 giugno 2012

Info: Manuela Rossi, 02 80294250, manuela.rossi@beniculturali.it 




[ Torna su ]